I Social A Portata Di Click

YouTube Green Screen: Quale Scegliere? Guida Completa ai Migliori

youtube green screen

Il green screen è sostanzialmente un telo di colore verde particolarmente diffuso (per non dire indispensabile) all’interno del settore dalla comunicazione, dello spettacolo e dell’intrattenimento, tanto televisivo quanto online.

La sua proprietà principale è quella di poter essere facilmente sostituito con un qualsiasi altro tipo di sfondo, grazie a delle facili operazioni proprie dei programmi di video editing. Quindi, grazie al green screen, i tuoi video di YouTube potranno avere degli sfondi originali ed affascinanti, in grado di farti sembrare alle Maldive senza farti muovere dalla tua abitazione.

Il telo può essere appeso ad una parete di casa, ma ne esistono di diversi tipi, anche auto reggenti con delle sbarre di acciaio. Ma andiamo ora ad analizzare nei dettagli le sue proprietà e come funziona un green screen YouTube.

i migliori youtube green screen

andoer

youtube green screen andoer

elgato

youtube green screen elgato

neewer chromakey

youtube green screen neewer

neewer

youutube green screen prezzo

Green screen YouTube: perché utilizzarlo

YouTube è il secondo sito web più visitato in assoluto al mondo, subito dopo Google, che lo possiede. Si tratta di una piattaforma all’interno della quale è possibile pubblicare e visualizzare video di qualsiasi natura ed entità: video documentari, video di intrattenimento, video informativi, etc.

L’aspetto fondamentale per avere successo su YouTube (caratteristica comune a praticamente tutti i social network) è sicuramente l’aspetto visivo. Oltre a dei contenuti interessanti, infatti, è indispensabile che questi vengano presentati attraverso dei video girati in alta qualità, luminosi e chiari, e anche esteticamente apprezzabili.

Ecco perché spesso lo sfondo di mattoni dello scantinato dove hai deciso di girare i tuoi video, non è abbastanza accattivante (la maggior parte delle volte). Per ovviare a questo fastidioso problema, e per avere video originali e attraenti che faranno migliaia e migliaia di visualizzazioni, ecco che arriva in tuo aiuto il green screen YouTube.

La tecnica del green screen: storia

Forse non sapevi che quest’affascinante (e molto utile) tecnica, ovvero quella di sostituire il green screen con un qualsiasi altro sfondo, ha in realtà origini molto antiche. Infatti, se adesso per il compositing si utilizzano strumenti digitali come i programmi di video editing, in realtà esistono delle forme pre-digitali risalenti addirittura alla fine del 1800. Stiamo parlando di Méliès, che ne ha fatto uso per la prima volta nel 1898 nel cortometraggio L’homme à la tête en caoutchouc.

È riuscito ad ottenere questo particolare effetto servendosi di una tecnica estremamente innovativa: consisteva nel coprire una parte dell’obiettivo così da dividere in varie parti l’inquadratura. Impressionando più volte la pellicola in zone diverse del quadro, le immagini dello sfondo e del soggetto in primo piano hanno potuto essere sovrapposte, creando un effetto green screen.

Green screen YouTube: come funziona

Innanzitutto si deve utilizzare un fondo verde (backdrop), ovvero il green screen, e successivamente posizionarvi di fronte un soggetto (che sia una persona, una cosa, o qualsiasi altra cosa). Attraverso poi dei programmi specifici per il compositing, come possono essere After Effects, Sony Vegas o Photoshop, il fondo verde viene eliminato utilizzando le informazioni derivanti dai pixel verdi.

Così, si avranno solo gli oggetti e le persone che non sono di colore verde e che si trovano davanti al green screen. Attenzione, però: come avrai facilmente intuito, è fondamentale che il green screen sia l’unica cosa di colore verde all’interno della scena, altrimenti il programma cancellerà in automatico anche tutti gli altri elementi del medesimo colore.

Ovviamente non si possono solamente generare video, ma anche fotografie molto originali e di altissima qualità: lascia libero spazio all’immaginazione!

Come allestire un set con un green screen

Sebbene possa sembrare semplice (basta stendere un telo verde e poi editare il video per ottenere la magia), in realtà servono delle piccole accortezze fondamentali quando si deve allestire un set con un green screen. Infatti, se non si presta sufficiente attenzione, la procedura di editing potrebbe rivelarsi più complicata o addirittura inattuabile.

Prima di tutto, il green screen deve essere ben teso, non deve avere né increspature né pieghe e deve coprire tutta l’inquadratura. Proprio per questo motivo ti consigliamo di acquistare un green screen che abbia anche una struttura come supporto.

Inoltre, l’illuminazione della stanza deve essere ottimale: non deve essere direzionata, ma diffusa, proprio per evitare che vengano a crearsi delle ombre sul green screen. Infine ricordiamo ancora una volta di non indossare colori simili al telo verde, oppure di non inserire oggetti della stessa tonalità.

Programmi per editare dei video con green screen

Per ottenere un lavoro veramente pulito e professionale, non possiamo che consigliarti l’utilizzo del re dei programmi di video editing: Adobe Premiere Pro. Su può scaricare sia sui computer che utilizzano il sistema operativo Windows che macOS. Si parte da una prova gratuita di sette giorni, dopodiché si dovrà necessariamente acquistare la versione completa del software, con addebito mensile o annuale.

Per utilizzare l’effetto green screen su Adobe Premiere Pro, basta premere sul menu File, selezionare Importa e caricare quindi il video con il green screen da utilizzare, trascinandolo nella Timeline in basso. Dalla voce Effetti del menu, si dovrà poi cliccare su Effetti video, Tipi di trasparenza ed infine su Ultra.

Ora bisognerà procedere alla sostiuzione del colore desiderato: per farlo, basterà accedere al pannello Controllo effetti, selezionare l’opzione Colore chiave e successivamente cliccare sullo strumento contagocce. Con questo tool si potrà selezionare il colore da sostituire direttamente dal video stesso.

Una volta selezionato lo sfondo da sostuitire, chiaramente, si deve procedere all’importazione all’interno del programma dello sfondo sostitutivo. Torna nel menu File, che trovi sempre nella barra in alto, e seleziona l’opzione Importa. Successivamente, scegli dal tuo computer il video che hai deciso debba prendere il posto del green screen e trascinalo semplicemente con il mouse nella sezione Timeline.

Se avrai seguito tutti i passaggi correttamente, allora l’operazione di sostituzione dello sfondo con il green screen YouTube sarà andata a buon fine. Ora non rimane che procedere al salvataggio del video, tornando ancora una volta nel menu File, selezionando la voce Esporta e File multimediali, dopodiché potrai comodamente scegliere in quale formato desideri che venga esportato il video.

Una volta deciso, clicca su Esporta et… voilà! Ecco un video originale e creativo, perfetto da caricare sul tuo canale YouTube.

I migliori Green Screen YouTube

Vista la comodità, l’efficienza e l’ampissima diffusione del geeen screen YouTube, in commercio ne esistono di diversi modelli, alcuni dalle prestazioni veramente professionali. Orientarti nella scelta di quale sia il migliore green screen per girare i tuoi video potrebbe non essere tanto semplice quanto credi, per questo abbiamo deciso di aiutarti concretamente. 

Ti proporremo di seguito quelli che, a nostro parere, sono i migliori green screen reperibili comodamente online. Abbiamo valutato criteri di qualità dei materiali, di durabilità dello strumento nel corso del tempo, ma anche di efficacia nel momento in cui si deve modificare il video con dei software.

Tutti i prodotti di seguito presentati li potrai facilmente acquistare su Amazon, che tuttora offre un’ampia scelta di vari modelli di green screen per YouTube tra cui poter scegliere.

Andoer Fondali Fotografia 1.8 * 2.8

Questo telo, della dimensione di 180 centimetri per 280 centimetri, viene venduto sia nella colorazione verde che nella colorazione nera. Chiaramente, mentre la prima si presta alla perfezione alla tecnica del green screen, la seconda è più adatta a degli studi fotografici che cercano un ambiente più teatrale. Il nero non è un colore adatto alla tecnica del compositing, tienilo a mente.

migliori green screen youtube

Il telo non viene venduto con una struttura portante, ma solo con tre morsetti con cui è possibile appenderlo ad una struttura già esistente. Questo potrebbe essere uno svantaggio per tutti coloro che non possiedono degli strumenti professionali e che, quindi, potrebbero aver bisogno di un prodotto più strutturato. È composto da un mix di poliestere e di cotone di alta qualità, materiale che lo rende sia lavabile, che riutilizzabile ed eventualmente stirabile.

Tutti i bordi sono stati inoltre rifiniti per evitare strappi e per far sì che il green screen duri il più a lungo possibile. Quasi tutti i clienti si dicono soddisfatti del proprio acquisto, nonostante vengano sottolineate alcune piccole mancanze (come l’assenza di uno strumento che faccia da tirante ai quattro angoli).

Elgato Green Screen

Passiamo ora ad una soluzione di green screen YouTube di alta qualità ed estremamente professionale. Il costo a prima vista potrebbe sembrare eccessivo per uno strumento del genere, ma in realtà vedremo di seguito che ogni centesimo è meritato, viste le prestazioni di questo telo verde.

green screen portatile

Innanzitutto misura 150 centimetri per 180 centimetri, per cui è leggermente più piccolo del modello precedente. Viene, però, venduto con la propria struttura portante, che non solo ha la funzione di sorreggerlo ma serve anche a tenderlo affinché non si creino pieghe o ombre. Può essere installato e successivamente riposto in pochissimi istanti: proprio per questo motivo sarà facile portarlo sempre con te.

Questo green screen YouTube è una vera chicca della tecnologia: il telaio pneumatico ad X provvederà a bloccare automaticamente il telo nella posizione desiderata, cosicché tu non debba preoccuparti di nulla… insomma, super approvato!

Neewer Chromakey Verde

Anche questo green screen YouTube è pieghevole, quindi potrà essere facilmente riposto una volta finito il suo utilizzo. Non solo: potrai anche trasportarlo ovunque vorrai, nel caso – ad esempio – tu voglia girare dei video all’aperto. Misura 150 centimetri per 200 centimetri e presenta due colorazioni, una per lato: blu e verde.

green screen amazon

In ogni caso ti consigliamo di usare il telo verde per girare i tuoi video YouTube, perché è più versatile ed è anche più efficace all’interno dei programmi di video editing. Il telaio è costituito da acciaio, cucito all’interno del tessuto, perfetto per far sì che il green screen rimanga ben tirato. La cornice a molla in acciaio fa sì che sia possibile aprirlo in pochi secondi e serve anche a fargli mantenere la sua forma.

È possibile appenderlo sia su un treppiede, che su un gancio, oppure si può appoggiare al muro. I clienti sono veramente soddisfatti, in particolare per l’ottimo rapporto qualità prezzo di questo prodotto.

Hakutatu Green Screen

Questo è un vero e proprio set fotografico, che oltre ad un green screen comodo e pronto per l’uso include anche due lampade fotografiche dotate di treppiede, due panni di sfondo, due soft box, un riflettore della luce che combina cinque tipologie in un solo strumento, due lampadine, sei ganci ed infine una custodia per conservare tutti gli strumenti.

hakutatu green screen

Si tratta di un kit veramente completo, perfetto per chi vuole iniziare a fare video su YouTube ma non possiede ancora l’attrezzatura giura. Il telo verde è sorretto da due aste, facilmente montabili, che però non sono eccessivamente solide e sono quindi adatta solo ad un tipo di attività da esordiente.

Si tratta di un ottimo compromesso per avere un kit fotografico a casa propria senza dover necessariamente investire grandi somme di denaro. Questo green screen ha un vantaggiosissimo rapporto qualità prezzo, poiché coniuga più strumenti in un’unica soluzione.

Neewer 2.6×3 m Green Screen

Parliamo di un altro kit fotografico, contenente anche un green screen YouTube, questa volta però un po’ più di qualità rispetto al precedente.

green screen fai da te

All’interno del kit sono inclusi quattro light stand, due supporti per le lampadine, quattro lampadine che emanano una luce naturale, due ombrelli bianchi per riflettere la luce, due softbox, tre fondali (uno di colore verde, uno nero ed uno bianco) di 180 centimetri per 280 centimetri di colore verde, sei clip per assicurare il fondale al proprio supporto (incluso nel kit) ed infine due borsoni per riporre tutta l’attrezzatura.

Si tratta di una soluzione semi professionale per montare un vero e proprio set fotografico ovunque, assicurando il green screen alla struttura e girando fantastici video di YouTube. Le recensioni sono entusiaste, poiché ad un prezzo quasi irrisorio si potrà avere un kit di tutto rispetto.

BANNIO Diametro 142 cm Green Screen

L’ultimo green sceeen YouTube che ti presentiamo in questa guida è un telo circolare, realizzato in tessuto 190T di poliestere. È importante sapere che, per la propria configurazione, il tessuto assorbe la luce e non viene riflettuta. Anche questo modello è dotato di un telaio resistente in acciaio, cucito proprio con il tessuto.

green screen virtuale

La cornice a molla permette di aprire questo green screen in pochi minuti e permette al telo di mantenere la propria forma. Questa specifica tecnologia lo rende facilmente riportabile e trasportabile ovunque tu voglia, per poi installarlo sul posto. Quando viene ripiegato, può entrare in una piccola borsa (inclusa nel
la vendita) ed è il più leggero tra tutti i modelli proposti.

Non crea pieghe, anzi, il telaio in acciaio rende sempre ben tirato il telo verde. Possiede un diametro di circa 140 centimetri, per cui può essere utilizzato sia per dei primi piani che delle inquadrature a mezzo busto. Si tratta di una soluzione perfetta per chi ha poco spazio.

Lascia un commento

I Social A Portata Di Click
I Social A Portata Di Click

Il blog ideale per chi vuole trovare clienti online e diventare un professionista del social media marketing